Contact Us

Use the form on the right to contact us.

You can edit the text in this area, and change where the contact form on the right submits to, by entering edit mode using the modes on the bottom right. 

           

123 Street Avenue, City Town, 99999

(123) 555-6789

email@address.com

 

You can set your address, phone number, email and site description in the settings tab.
Link to read me page with more information.

NEWS

Un intervento sostenibile per assicurare un cambiamento di lungo periodo: così Street Child ha formato 100 insegnanti della Sierra Leone grazie a Fondazione Prosolidar

Marcello Viola

fondazione prosolidar

Un insegnante non è mai una semplice comparsa nella nostra vita. Tutti noi conserviamo il ricordo di quel particolare insegnante che, semplicemente parlandoci dalla cattedra, è riuscito a trasmetterci una passione. Nei primi anni di scuola iniziamo a sviluppare la nostra visione del mondo, a scoprire quello che ci interessa e a gettare le basi per il nostro futuro. In questo processo di crescita personale gli insegnanti sono figure fondamentali, ma cosa succede quando questi non sono opportunamente preparati a insegnare?

Street Child è convinta che formare gli insegnanti sia il primo passo per assicurare un’istruzione sicura e di qualità a quanti più bambini possibile. Questo risulta particolarmente importante in contesti come la Sierra Leone, in cui la povertà endemica delle famiglie rappresenta un ostacolo fondamentale all’istruzione che, lungi dall’essere una priorità, rappresenta troppo spesso un lusso. Grazie alla donazione di Fondazione Prosolidar, Street Child Italia sta contribuendo a cambiare le cose.

Nel dettaglio, il percorso è iniziato con una serie di colloqui volti a individuare 2 insegnanti professionisti (ex presidi di scuole secondarie o professori universitari in pensione) che, a loro volta, si sono occupati dell’individuazione e preparazione di ulteriori 7 insegnanti professionisti. Questi 7 sono quelli che, in concreto, hanno condotto i corsi di formazione per 100 insegnanti provenienti da diverse zone rurali. I seminari si sono tenuti nei distretti di Tambakha, Bumbuna/Sambaia Bendugu e Masimera e si sono concentrati su diversi temi, come l’utilizzo di libri di testo e materiale didattico e la child protection, la cui applicazione è volta a favorire ambienti sani e sicuri nelle scuole. I seminari hanno avuto l’effetto diretto immediato di suscitare l’interesse e l’entusiasmo degli insegnanti, che hanno espressamente chiesto a Street Child di organizzarne altri. Soprattutto, è stata riconosciuta l’importanza e l’urgenza di questo tipo di interventi nella lotta alla povertà: innescare spirali positive di crescita dall’interno è fondamentale per rendere indipendenti le comunità nel lungo periodo. Da qui muovono le basi del proseguimento dell’azione di Street Child in campo educativo.

La distribuzione di materiale didattico è stata un’altra componente fondamentale del progetto. In vista dell’ambizioso obiettivo di creare un sistema di istruzione nazionale uniforme e accessibile a tutti, parte del contributo di Fondazione Prosolidar è andato a finanziare l’acquisto di materiale didattico. Questo aspetto è particolarmente importante se si considera che il governo non fornisce materiali alle scuole rurali e la maggior parte degli insegnanti lamenta la mancanza delle più elementari risorse necessarie a condurre le lezioni. L’apprendimento dei bambini è limitato al maestro e alla lavagna, e senza libri è molto difficile riuscire a studiare a casa. In collaborazione con il Ministero dell’Istruzione della Sierra Leone, abbiamo redatto una lista di testi didattici da acquistare per ogni classe delle scuole primarie, considerando il numero di insegnanti per ogni classe e il numero di studenti iscritti. Alla luce di questo, abbiamo distribuito materiale didattico a 100 insegnanti e 4000 studenti.

Ma non è finita qui. Il nostro progetto sta proseguendo con un sistema di monitoraggio e tutoraggio. Street Child puó finalmente contare sul supporto di due insegnanti professionisti, che aiuteranno a monitorare le prestazioni degli insegnanti nelle scuole rurali. Abbiamo provveduto all’acquisto di moto per dare loro la possibilità di spostarsi di villaggio in villaggio e seguire da vicino gli insegnanti formati, assicurandosi che essi rispondano agli standard qualitativi che ci siamo preposti.

Se l’obiettivo immediato del nostro progetto era quello di garantire un migliore livello qualitativo dell’insegnamento nelle aree rurali della Sierra Leone, nel lungo periodo puntiamo alla diffusione di un nuovo modello educativo, più efficace e attento ai bisogni degli studenti.

È solo il primo passo, ma nella giusta direzione.