Il nostro lavoro in Nepal, a due anni dal terremoto

Il 25 aprile 2015 un terribile terremoto ha sconvolto il Nepal, distruggendo case e scuole e mettendo a repentaglio la vita e il futuro di milioni di persone. Siamo intervenuti su richiesta dell'Unicef, con cui avevamo già lavorato durante l'emergenza Ebola in Africa Occidentale, e in questi due anni abbiamo lavorato senza sosta per ricostruire scuole, formare insegnanti e riportare i bambini a scuola. 

Grazie al supporto dell'Unione Europea e dell'Unicef, Street Child ha costruito 80 "Transitional Learning Centers" (centri di recupero per persone che hanno subito gravi traumi psicologici), e ha già in programma di costruirne altri 40. 

Inoltre abbiamo già istituito 39 impianti sanitari (WASH facilities), e altri 33 sono in programma. 

Abbiamo portato avanti corsi di formazione per 320 insegnanti su temi fondamentali quali riduzione del rischio in seguito a disastri, supporto psico-sociale ai bambini e pratiche sanitarie. Infine, abbiamo distribuito materiale didattico a circa 20.500 studenti. 

Siamo molto soddisfatti del nostro lavoro, ma c'è ancora tantissimo da fare. Visita la nostra pagina DONA ORA per scoprire come puoi aiutarci!